Come affrontare l’allergia solare?

59
Allergia al sole

I raggi del sole spesso causano molti problemi, come l’eritema e l’allergia. Le conseguenze dell’abbronzatura mostrano tutto questo.

Prima si pensava che l’abbronzatura fosse salutare, ma oggi sappiamo che l’abbronzatura è un modo per proteggere la pelle dai raggi ultravioletti ed è in realtà un indicatore di danni alla pelle. Non c’è da stupirsi perché molte persone scelgano di prendersi cura della propria carnagione pallida in estate, motivo per cui evitano di prendere il sole. Certo, non visitano nemmeno il solarium.

Quando si manifesta un’allergia?

Le allergie solari possono manifestarsi in qualsiasi fase della vita, quindi puoi diventare sensibile ai raggi del sole in un’età matura senza avere problemi nella giovinezza. Puoi riconoscerla dai cambiamenti nella tua pelle che si manifestano dopo passare un giorno o due al sole. Non è necessario prendere il sole in spiaggia, l’allergia al sole sulle parti esposte (braccia, gambe, décolleté, spalle) può manifestarsi anche durante le passeggiate per la città. Se abbia allergia, noterai la comparsa di acne, prurito o piccole vesciche.

Si possono prevenire le allergie?

A tutti chi hanno problemi di allergia solare si consiglia di assumere integratori alimentari che contengano beta carotene prima di esplorsi al sole, e almeno cinque giorni prima di esplorsi al sole si consiglia di assumere antistaminici, i farmaci che prevengono le reazioni allergiche.

Durante i mesi in cui il sole è forte, dobbiamo assicurarci di indossare copricapo e abiti leggeri fatti da materiali naturali e colori vivaci per sudare il meno possibile. Potresti usare un fattore di protezione solare che si usa accuratamente e abbastanza spesso.

È possibile evitare completamente l’allergia al sole?

Senza tutte queste misure è difficile, solo evitando completamente i raggi del sole, che è quasi impossibile nella vita quotidiana.